Lo spettacolo delle montagne di marmo affacciate sul mare: le Alpi Apuane

25 Agosto, 2018 di Erika A. Volia1euro.it

Imponenti vette dalla quale si gode una vista spettacolare sul mare, grotte, laghi verdi e paesaggi quasi alpini, stiamo parlando delle Alpi Apuane. Queste fanno parte del Parco regionale delle Alpi Apuane e sono una risorsa fondamentale per il territorio circostante in quanto è proprio da queste montagne che si estrae il marmo di Carrara. Raggiungono un’altezza di circa 2.000 con il Monte Pisanino e sono un vero spettacolo della natura in quanto presentano una morfologia aspra con valli profonde e versanti inclinati. Il Parco si estende tra la Versilia, la Garfagnana e Massa Carrara.

Uno scenario selvaggio e incontaminato è quello si trova arrivando davanti a queste montagne bianche calcaree che nel sottosuolo custodiscono fenomeni di origine carsica, se ne contano 1.300 di grotte, tra le quali spiccano l’Antro del Corchia a Stazzema che è l’abisso più profondo d’Italia e le Grotte del Vento a Vergemoli. In queste zone è facile fare incontri con della fauna e flora inusuale.

Tra le rarità presenti nella zona possiamo vedere il Monte Forato con la caratteristica del suo arco naturale, le Marmitte dei Giganti, profonde buche a forma cilindrica scavate dai torrenti che si possono ammirare scendendo dal Monte Sumbra.

Le Apuane sono ricche di acqua e di laghi artificiali, creati per produrre energia elettrica che oggi sono diventati una meta affascinante, come il Lago di Vagli, sotto cui si cela il paese fantasma di Fabbriche di Carreggine che nel 1946 fu completamente inondato per costruire il bacino, ma anche il Lago di Isola Santa, sulle cui sponde si trova un borgo parzialmente abbandonato.

Commenti Facebook: