Toscana: dove andare e cosa fare a luglio

14 Luglio, 2014 di Volia1euro.it

Sagra del Cocomero in Toscana

Lucca, Pisa, Firenze, Livorno e Prato. Le province della Toscana sarebbero dieci in totale, eppure quelle maggiormente interessate agli eventi, quest’anno sembrano essere solo la metà che figura in questo elenco.

Sono le capitali della festa, del divertimento ma soprattutto della buona cucina che da sempre riesce a veicolare tanti viaggi enogastronomici e ad attirare turisti da ogni parte del mondo.
Si sa: la Toscana non ha bisogno di certo di presentazioni, ed è per questo motivo che non cerchiamo di convincervi ad entrare a mangiare in un ristorante la tagliata o la fiorentina. Siamo sicuri che lo farete di certo.
Il nostro obiettivo è invece quello di farvi conoscere qualche festa che passa più in sordina, che magari è meno famosa delle altre, ma altrettanto degna di nota, che sicuramente merita quanto meno un viaggio avventuroso.

Il primo luogo che vogliamo indicarvi è Massarosa, in provincia di Lucca, dove fino al prossimo 31 luglio si svolge la Ranocchiocciola, una tradizionale sagra che attira turisti e specialisti del settore gastronomico con le sue particolarità.
La Ranocchiocciola è solo la prima di tante altre, come la Sagra del Cocomero che si terrà invece a Montemurlo, in provincia di Prato il prossimo 19 luglio.

Continuiamo ancora con la sagra del galletto, dal 15 al 17 luglio che si terrà a Rosignano Marittimo, in provincia di Livorno e con la sagra del porcino che per tutto il mese continuerà indisturbata a Scarperia (FI).

Sagra della bruschetta e della ciccia alla brace per Ponte a Egola, provincia di Pisa e infine sagra della zuppa alla franoiana fino al 31 luglio prossimo a Capannori (LU).

Insomma, le possibilità sono davvero tantissime, basta solamente scegliere tra tutte, quelle che più pensate si addicano al tipo di vacanza che avevate sognato e sperato. Poi, per tutto il resto, c’è sempre la possibilità di migliorare.

Commenti Facebook: