Andiamo alla fiera di Sant’orso

2 Gennaio, 2013 di Volia1euro.it


La Fiera di Sant’Orso è un evento spettacolare che si tiene in Valle d’Aosta nella città di Aosta tutti gli anni il 30 e 31 gennaio; è una fiera famosissima, conosciuta da tutti, dove si può ammirare e comprare il meglio dell’artigianato valdostano!

Pensate che ci sono tutti gli anni circa un migliaio di espositori, tra artisti ed artigiani della regione, sono tutti artigiani che espongono le loro opere frutto della loro superba creatività o per hobby o per vero e proprio lavoro. Qui troverete qualsiasi cosa si possa fare con il legno da sculture ed intaglio a lavorazione del ferro battuto e del cuoio, e ancora stoffa in lana lavorata su telai originali dell’epoca passata in legno, merletti, vimini, bellissime scale in legno e caratteristiche botti adatte per tutti gli usi.

Chi va alla Fiera di Sant’Orso passerà sicuramente una giornata veramente particolare; Ai tempi dell’epoca medioevale, la Fiera si svolgeva nel Borgo di Aosta, nell’area circostante la Collegiata di Sant’Orso; infatti la leggenda dice che tutto cominciò davanti alla Chiesa dove il Santo, ero abituato indumenti e “sabot” (le tipiche calzature in legno) ai poverelli della città.

La Fiera oggi non è più solo dislocata intorno alla collegiata, bensì lungo le vie del centro di Aosta, sia all’interno che a fianco delle mura che difendevano la cinta.

Partecipando alla fiera potrete godere anche di tanta buona musica, degustazioni gastronomiche dei prodotti tipici valdostani e feste popolari, ma il momento più folkoristico della fiera avviene durante la veglia nella notte fra il 30 e 31 gennaio, le vie della città sono illuminate e la gente passeggia fino all’alba. Bisogna partecipare alla Fiera di Sant’Orso almeno una volta nella propria vita, è veramente un evento da non perdere.

Per raggiungerla vengono istituiti dei treni speciali per quest’occasione che collegano Aosta a Torino Porta Nuova. La regione della Valle di Aosta infatti fa tutti gli anni un accordo con Trenitalia, per potenziare il servizio ferroviario, infatti ogni anno ci sono sempre più partecipanti quattro corse straordinarie, per chi va a lavorare prendendo il treno nella tratta Torino Aosta in quei giorni trovare posto per sedere è una vera impresa!

Potete anche venire in pullman da Torino, da Milano e da Ivrea

Preparatevi per assistere ad un vero spettacolo di arte che va dal vintage al moderno, passando per l’antiquariati ai prodotti tipici; se per caso non riuscite a fare nessun acquisto… consolatevi nei padiglioni enogastronomici…vi aspetterà la mocetta, il lardo, il pane nero con le castagne, la fonduta e tantissime altre meraviglie culinarie! ne varrà sicuramente la pena, per lo meno il vostro stomaco vi ringrazierà!

Commenti Facebook: