26 Feb 2017

Un viaggio straordinario tra i Fiordi Norvegesi

fiordi-norvegesi

I Fiordi son il tipico simbolo della bellezza in Norvegia tanto da essere tutelati dall’Unesco, sono luoghi dove il tempo scorre al proprio ritmo. Non è una meta di quelle gettonate dai turisti, un po’ per i prezzi non proprio economici, un po’ per la sua posizione nel Nord Europa, ma vale la pena visitarli perché sono uno spettacolo della natura veramente mozzafiato.

Ci sono più di mille fiordi in Norvegia, ma la maggior parte di quelli da cartolina, come il Nærøyfjord, il Sognefjord, il Lysefjord e il Geirangerfjord, si trovano sulla costa occidentale.
I fiordi sono simili a laghi azzurri, ma dalle acque salate. I loro bracci infatti si originano dal mare che si insinua nell’entroterra, circondati da maestose scogliere su entrambi i lati. Dalle pareti quasi verticali intorno ad essi, scendono possenti cascate generate dallo scioglimento dagli alti ghiacciai.
Anche se i fiordi spesso si intrecciano tra loro ed è possibile navigare da uno all’altro o verso il mare, quando li visiti ti senti in un universo isolato.

La chiave per comprendere poiché i Fiordi sono il simbolo norvegese e l’attrazione più famosa sta in ciò che essi rappresentano.

I fiordi e le aree circostanti evocano soprattutto immagini della Norvegia del passato: Un tempo in cui la gente viveva (e vive ancor oggi in certi luoghi) coltivando la terra in un ambiente incredibilmente ripido e roccioso. Un tempo in cui si poteva raccogliere frutta dagli alberi in fiore e una testa di pecora era (ed è ancora) considerata una leccornia.
Se i paesaggi possono sembrare indomiti e selvaggi, le aree dei fiordi sono comunque facili da esplorare sia da soli che con l’aiuto di una guida. Ci sono piccoli villaggi sparsi ovunque e una moltitudine di sentieri per escursioni, sia in montagna che sui ghiacciai.

Cinque curiosità sui Fiordi Norvegesi:

– L’Unesco ha incluso i fiordi della Norvegia, rappresentati da Geirangerfjord e Nærøyfjord, nella sua prestigiosa Lista del Patrimonio Mondiale.

– I fiordi sono spesso descritti come «opera d’arte della natura», formata grazie alla ritirata dei ghiacciai e all’inondazione da parte del mare delle valli a forma di U.

– Gudvangen e Geiranger, i due villaggi più interni del Nærøyfjord e del Geirangerfjord, sono tra i più popolari porti delle navi da crociera della Scandinavia.

– Grazie alla calda Corrente del Golfo e all’effetto Coriolis, i fiordi norvegesi godono di un clima mite e sono virtualmente privi di ghiaccio. Foche, focene e diverse specie di pesci nuotano nelle acque dei fiordi, mentre aquile e altri uccelli volano nei cieli sopra di essi.

– I fiordi sono spesso molto profondi, con il Sognefjord che ad esempio raggiunge i 1.308 metri sotto di profondità. Grazie alla loro profondità, i fiordi possono essere navigati da grandi navi, il che consente sperimentare la loro bellezza a distanza ravvicinata.

Cerca

Ultimi Post

Idee di viaggio: alla scoperta di Porto

Stai cercando un volo low cost che ti accompagni in Portogallo? Ti spieghiamo perché dovresti scegliere di visitare Porto nella tua prossima vacanza! Porto sorge sulle rive del Rio Douro ed è la seconda città del Portogallo. Grazie ai voli economici Ryanair ed...

Zaino in spalla: bagagli a mano, nuove regole

Le restrizioni che le compagnie aeree hanno introdotto in merito ai bagagli, consentono oggi di imbarcare solo valigie di dimensioni ridotte. Quali sono le misure per non sbagliare?  Le regole sui bagagli a mano sono sempre più restrittive. Se non si spende un...

Commenti