Atterraggio fallito, l’aereo rischia di finire in mare

6 Febbraio, 2018 di Elisa Volia1euro.it

Turchia. Fallito l’atterraggio di aereo passeggeri Pegasus, compagnia low cost turca, con 162 persone a bordo finito fuori pista nella mattinata del 14 gennaio 2018, nello scalo di Trebisonda, nel nordest della Turchia, bloccandosi nel fango a pochi metri dalla riva del Mar Nero.

Terrore tra i passeggeri ed equipaggio che sono stati subito tratti in salvo dagli operatori senza registrare alcun ferito come riportato dagli enti locali. Qualcuno prontamente è riuscito a riprendere la scena con il proprio smartphone e a testimoniare che tranne panico, grida e urli tutti stavano fortunatamente bene.

Il velivolo Boeing 737-800 in questione proveniva da Ankara e stava tentando di atterrare all’aeroporto di Trebisonda, quando qualcosa è andato storto. Ancora ignote le cause dell’incidente, tanto che il governatore locale, Yucel Yavuz, ha avviato un’indagine per capire come sia potuto succedere.

L’aeroporto di Trebisonda è rimasto chiuso per diverse ore il giorno stesso dell’incidente, ma già dall’indomani è tornato perfettamente operativo.

Commenti Facebook: