Turista nello Stato Oman – Ecco cosa vedere

Un viaggio alla scoperta dell'Oman, l'ultima tra le mete chic e trendy del Golfo Persico.

guida-turistica-oman

Il Sultanato dell’Oman è uno dei paesi del Golfo Persico in più rapida espansione dal punto di vista turistico. Buona parte del merito va alla compagnia di bandiera Oman Air che spesso propone ottimi prezzi per rotte verso l’Estremo Oriente, con scalo presso l’aeroporto internazionale di Muscat, la capitale del Paese. Così facendo i turisti sono invogliati ad uscire dall’aeroporto per esplorare la città, e non ne rimangono certo delusi: è una delle città più vecchie del Medio Oriente, nota fin dal II secolo, e oggi è un importante hub commerciale tra il Golfo Persico, il subcontinente indiano e l’estremo oriente, con un volume annuo di 1,6 milioni di tonnellate di merci che passano dal porto della città.

A Muscat (nota anche come Mascate) natura, storia e tradizioni si incontrano passando dal mare al deserto, dalle montagne alle bellissime oasi, dagli antichi villaggi alle dune di sabbia. Imperdibili i numerosi castelli e fortini che improvvisamente spuntano vicini ad oasi o a villaggi sul mare. Inoltre essendo la città costruita proprio vicino all’acqua, è sede di numerose bellissime spiagge, attrezzate e moderne e dotate di un mare cristallino.

Lasciata la capitale Muscat (ma non prima di aver fatto uno dei bellissimi tour del deserto, con cena e pernottamento nel campo tendato ad ammirare le stelle) ci si può dirigere verso il sudovest del paese, la cui meta principale è la bellissima Salalah dove d’agosto le fitte piogge rendono verdissima l’intera area, oppure verso Nord, dove si trova la penisola di Musandam (la cui città principale è Khasab) con i suoi imperdibili fiordi tutti da esplorare. Occorre però tenere presente che le distanze sono notevoli, è molto meglio considerare uno spostamento in aereo, un modo economico e rapido per raggiungere una nuova zona ed esplorare un pezzo di mondo che davvero ha moltissimo da offrire.

Commenti Facebook: