Turista nella città Lubiana – stato Slovenia – Ecco cosa visitare

Tutti i consigli per partire alla scoperta della bellissima città di Lubiana, in Slovenia

guida-turistica-lubiana

La bella città di Lubiana, capitale della Repubblica Slovena, si trova pochi chilometri ad est del Friuli-Venezia Giulia, è dunque una città molto visitata dagli italiani che in misura sempre maggiore scelgono la verde Slovenia per le loro vacanze.

Lubiana è costruita lungo il corso del fiume Ljubljanica e il suo bel centro storico è in stile stile barocco e Art Nouveau. La città è ricca di case col tetto a punta, questo perchè è molto influenzata dalla vicina Austria. Nonostante nel secolo scorso Lubiana si sia espansa con la costruzione di edifici in stile anni ’60 e ’70, il suo centro storico è intatto: è costituito da due quartieri, quello del municipio, dove si trovano le principali opere architettoniche, e quello dei Cavalieri della Croce, dove si trova la chiesa delle Orsoline, l’edificio della società filarmonica e la casa di Cankar.

Il castello di Lubiana domina la città dall’alto, posto la collina che sovrasta il fiume Ljubljanica. Originario del XII secolo, il castello era la residenza dei duchi di Carinzia. Nella città bassa invece si possono ammirare la Cattedrale di San Nicola, la chiesa di San Pietro, il Triplo Ponte e il Ponte dei Draghi, icona della città.

Vicino al municipio si trova la fontana in stile barocco sul modello di Piazza Navona a Roma. E’ un lavoro dello scultore italiano Francesco Robba che ha scolpito numerose statue barocche in città. Lo stile Art nouveau è invece stato usato sulle facciate in piazza Preseren fino al ponte dei Draghi. Ma l’architetto che ha dato più influenza a Lubiana è lo sloveno Jože Plečnik che ha costruito numerosi ponti tra cui il Triplo Ponte, ma anche la biblioteca nazionale.

La Cattedrale di San Nicola è l’unica cattedrale di Lubiana. Con la sua cupola verde e le due torri, si trova sulla piazza vicino al Tromostovje (Triplo Ponte), e risale nella sua versione attuale al 1700. L’interno è decorato con affreschi in stile barocco di Giulio Quaglio. Un altro simbolo della città è il ponte dei Draghi, costruito agli inizi del ‘900 quando la città era dell”Impero Austro-Ungarico. Il ponte è una delle più belle opere cittadine in stile Art Nouveau.

Commenti Facebook: