Turista nella città Guayaquil – Stato Ecuador – Ecco cosa visitare

La città di Guayaquil in Ecuador, affacciata sulla costa del Pacifico, è una delle più importanti del Sud America.

guayaquil-guida-turistica

Guayaquil è la più grande e popolosa città in Ecuador. E’ uno dei principali porti del Sud America nel Pacifico, e il clima della città è caldo per il primo semestre dell’anno e fresco negli altri sei mesi. E’ una città orgogliosa dei tropici dove gli stranieri sono ben accolti, la musica regna e i frutti di mare sono un must.

Negli ultimi dieci anni Guayaquil ha subito un cambiamento positivo, con la costruzione della bella passeggiata “Malecon 2000“, di aree verdi e moderni centri commerciali, con il risultato che oggi la città attrae turismo da dentro e fuori del paese.

L’origine del nome Guayaquil deriva dalla leggenda della storia d’amore del capo tribale “Guayas” e di sua moglie “Quil”. La città è stata fondata il 25 Luglio 1538 con il nome di “Santiago de Guayaquil” dal conquistatore spagnolo Francisco de Orellana. Anche prima dell’arrivo degli spagnoli, esisteva già un villaggio indigeno della tribù Huancavilca. Questa fu una destinazione bottino per i pirati: nel 1687, Guayaquil è stata saccheggiata da George d’Hout (inglese) e Picard e Groniet (francesi). Nel 1709, i capitani inglesi Woodes Rogers, Etienne Courtney, e William Dampier insieme a centinaia di pirati attaccarono Guayaquil e chiedendo un riscatto; tuttavia, improvvisamente ripartirono senza raccogliere niente, a causa dell’epidemia di febbre gialla appena scoppiata.

In città ci sono diverse cose da vedere, tutte attorno al centro in una zona molto sicura. Si comincia dal Malecon Simon Bolivar, la passeggiata lungo il fiume Guayas, con negozi, teatri, musei, giardini e centri commerciali. Il monumento “Rotonda” nel mezzo del Malecon commemora il famoso incontro di Simon Bolivar e José de San Martin che ha avuto luogo lì. Interessante anche il Malecon del Salado, che si trova accanto all'”Estero Salado” (un estuario di acqua di mare), dove si può respirare aria fresca e ammirare splendidi tramonti, con ristoranti di cucina tipica, il tutto incorniciato all’interno di un nuovo parco molto sicuro.

Per un panorama mozzafiato sulla città non c’è niente di meglio che dirigersi verso le colline di Santa Ana e El Carmen, da cui si può vedere quasi tutta la città. Si può camminare su per i 400 gradini dal Malecon Simon Bolivar e si può ammirare un faro, un museo, una piccola cappella e un bel parco una volta giunti in cima. Lungo le scale, gli abitanti del posto vendono acqua, gelati e altri snack.

Commenti Facebook: