Turista nella città Buenos Aires – Stato Argentina – Ecco cosa visitare

Una guida turistica essenziale per visitare Buenos Aires, capitale dell'Argentina e una delle metropoli più vaste del Sud America.

guida-turistica-buenos-aires

Buenos Aires è la capitale e la maggiore città dell’Argentina, ed è la seconda città in Sudamerica per importanza economica dopo San Paolo del Brasile. La popolazione residente in città è originaria in buona parte di Spagna e dall’Italia, ma anche di Germania, Scandinavia, Grecia, Portogallo, Francia e numerose altre comunità.

Buenos Aires fu fondata dallo spagnolo Pedro de Mendoza il 2 febbraio del 1536, e dopo qualche anno prese il nome attuale in onore della Madonna di Bonaria di Cagliari, in Sardegna. Buenos Aires cambia completamente nella seconda metà XIX secolo con l’arrivo di una massiccia immigrazione, soprattutto spagnola e italiana, a causa delle condizioni economiche precarie in Europa e delle politiche del governo argentino, che puntava a favorire l’ingresso di nuova manodopera.

Oggi Buenos Aires è nel bel mezzo di un boom del turismo: la città è considerata come la “Parigi del Sud America”, ed offre un’architettura elegante, una cucina squisita, una vita notturna leggendaria e negozi alla moda. I siti turistici più popolari si trovano nel nucleo storico della città, nei quartieri Montserrat e San Telmo. Buenos Aires è stata concepita intorno alla Plaza de Mayo, centro amministrativo della colonia originaria. A est della piazza si trova la Casa Rosada, la sede ufficiale del ramo esecutivo del governo argentino mentre a nord la Catedral Metropolitana, nella stessa posizione sin dall’epoca coloniale, e l’edificio Banco de la Nación Argentina.

Avenida de Mayo collega la Casa Rosada con il Congresso Nazionale argentino. Su questa strada ci sono diversi edifici di importanza culturale, architettonico e storico, come Casa de la Cultura, il Palazzo Barolo e il Café Tortoni. Sotto il viale, la prima metropolitana del Sud America, inaugurata nel 1913. Il viale termina nella Piazza del Congresso, che presenta una serie di monumenti e sculture.

Il quartiere di Recoleta presenta un certo numero di luoghi di interesse, tra cui il Museo Nacional de Bellas Artes, la Biblioteca Nazionale, il Centro Cultural Recoleta, la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Buenos Aires, la Basilica Nuestra Señora de Pilar, il Palais de Glace, il Café La Biela e il Cementerio de la Recoleta, dove si può visitare la cripta di Eva Peron.

Commenti Facebook: