La Grande Muraglila Cinese – i monumenti della Cina

Uno dei monumenti più strabilianti del mondo, la Grande Muraglia Cinese è uno dei simboli della Cina Imperiale.

guida-grande-muraglia-cinese

La Grande Muraglia Cinese è una lunghissima serie di mura la cui costruzione iniziò nel III secolo a.C. per volere dell’imperatore Qin Shi Huang, mentore anche dell’Esercito di terracotta di Xi’an. La Muraglia serviva a contenere le invasioni dei popoli confinanti, in particolar modo dei Mongoli, ma non fu una fortezza impenetrabile perchè gli invasori furono in grado di oltrepassarla aggirandola nel punto in cui terminava.

La lunghezza della muraglia è sempre stata considerata attorno ai 6350 chilometri. Solo nel 2009, grazie a misurazioni ottenute a raggi infrarossi e GPS, è stato scoperto che la Grande Muraglia è lunga ben 8851,8 chilometri, quasi il 30% in più rispetto alle stime iniziali. La struttura è patrimonio dell’umanità dell’UNESCO fin dal 1987 e nel 2007 è stata inserita fra le sette meraviglie del mondo moderno.

La Grande Muraglia diventò un’attrazione turistica sin dal X secolo, quando i mercanti iniziarono a raggiungere la Cina. Nei secoli seguenti la Muraglia è diventata sempre più iconica, tanto che nel secolo scorso si credeva che fosse l’unica costruzione dell’uomo visibile dalla Luna o perfino da Marte (in realtà non è vero: la Grande Muraglia Cinese, seppur lunghissima, non ha una larghezza tale da essere vista dallo spazio). Oggi i tratti di Muraglia più visitati dai turisti sono quelli vicini al comune di Pechino. La Grande Muraglia Badaling vicino a Zhangjiakou è il tratto più famoso ed è stato il primo ad essere aperto al pubblico cinese. Poco più a sud si trova il Passo di Juyong, una sezione che aveva molte guardie a difesa di Pechino: questa porzione della Grande Muraglia è alta quasi otto metri e larga cinque.

Le porzioni di Grande Muraglia vicine ai centri turistici sono molto ben conservate e sono state anche soggette a ristrutturazione, ma per molti chilometri la Muraglia è in rovina, a volte alcune sezioni sono persino soggette a graffiti e ad atti vandalici. Alcune parti, infine, sono state totalmente rimosse perché la Muraglia ostacolava nuove costruzioni. Lo stato di conservazione della Grande Muraglia, contrariamente a quello che si pensi, non è così buono: oltre 60 km di Muraglia nella provincia di Gansu potrebbero scomparire nei prossimi venti anni a causa dell’erosione causata dalle tempeste di sabbia: molte sezioni sono state infatti costruite utilizzando fango anzichè mattoni e pietra. Nell’agosto 2012 una sezione di trenta metri della muraglia nella provincia di Hebei crollò dopo giorni di forti piogge.

Commenti Facebook: