La Cattedrale di Vilnius – i monumenti di Vilnius

Nella splendida capitale lituana Vilnius uno dei luoghi più incantevoli è la piazza della Cattedrale, una struttura imponente che non lascia certo indifferenti.

cattedrale-vilnius

La Cattedrale di Vilnius è la principale cattedrale cattolica romana della Lituania. Si trova nel centro storico di Vilnius, e troneggia sulla bella piazza omonima. Dedicata ai Santi Stanislao e Ladislao, la chiesa è il cuore della vita spirituale cattolica in Lituania.

Le incoronazioni dei granduchi di Lituania si svolsero all’interno delle sue mura sin dagli inizi dei suoi tempi. All’interno delle sue cripte e catacombe sono sepolti molti personaggi famosi della storia della Lituania e Polonia, tra cui Vytautas (1430), sua moglie Anna (1418), suo fratello Sigismondo, suo cugino Svitrigaila, oltre a San Casimiro (1484) e molti altri. Il cuore del re polacco-lituano Władyslaw IV Vasa fu sepolto qui dopo la sua morte, anche se il resto del suo corpo è sepolto nella Cattedrale di Wawel a Cracovia.

All’interno della Cattedrale di Vilnius ci sono più di 40 opere d’arte risalenti ai periodi che vanno dal 16° secolo al 19°, tra cui affreschi e dipinti di varie dimensioni. Durante il restauro della cattedrale, gli altari di un presunto tempio pagano e il pavimento originale, poggiato durante il regno del Re Mindaugas, vennero scoperti e riportati alla luce. Inoltre, si sono ritrovati anche i resti della cattedrale costruita nel 1387. Un affresco risalente alla fine del 14° secolo, il più antico affresco conosciuto in Lituania, è stato trovato sulla parete di una delle cappelle sotterranee della cattedrale.

Durante il regime sovietico inizialmente la cattedrale fu trasformata in un magazzino. Le messe sono state celebrate di nuovo a partire dal 1985, anche se la cattedrale era ancora ufficialmente chiamata “La Galleria di immagini” in quel momento. Nel 1989, il suo status di cattedrale venne ripristinato. La Cattedrale di Vilnius e il suo campanile sono stati completamente restaurati dal 2006 al 2008. Le facciate sono state coperte con verniciatura fresca multicolore, migliorando notevolmente l’aspetto esterno degli edifici. E’ stata la prima ristrutturazione sin dal ripristino dell’indipendenza della Lituania nel 1990.

Commenti Facebook: