150 anni di relazioni Italia-Giappone, ecco gli eventi in programma

Per il festeggiamento dei 150 anni di relazioni internazionali tra Italia e Giappone è stato indetto un fitto calendario di eventi, vediamo quali sono.

150-anni-italia-giappone-eventi

Per festeggiare i 150 anni di relazioni con l’Italia (il primo Trattato bilaterale di amicizia e commercio risale al 25 agosto 1886) il Giappone irrompe nel nostro paese con mostre, spettacoli teatrali e musicali, ma anche danza, cinema, design, ma soprattutto fumetti e cucina, due campi molto amati dal pubblico italiano.

Gli eventi si terranno in numerose città italiane, come comunicato dall’ambasciatore del Giappone in Italia Kazuyoshi Umemoto. “Shinzo Abe e Matteo Renzi, i primi ministri di Giappone e Italia, hanno voluto festeggiare l’anniversario per rafforzare la fiducia e amicizia tra i due popoli: anche in Giappone ci saranno infatti tanti eventi dedicati all’Italia”.

Le manifestazioni saranno realizzate con la collaborazione di MondoMostre, e il catalogo degli eventi è davero ricco: spicca la mostra sui grandi artisti Hokusai, Hiroshige e Utamaro presso il Palazzo Reale di Milano da settembre fino a gennaio 2017, che vedrà in esposizione oltre 200 xilografie e libri tra cui la serie delle Trentasei vedute del monte Fuji di Hokusai, provenienti dalla collezione dell’Honolulu Museum of Art.

Alle scuderie del Quirinale a Roma dal 29 luglio al 4 settembre invece saranno messi in mostra tesori di oltre 1000 anni fa mai usciti dal Giappone: capolavori di scultura buddhista giapponese e sculture artistiche. Sempre a Roma, al Museo dell’Ara Pacis, Roma da giugno a settembre ci sarà una monografica del fotografo Domon Ken, maestro del realismo giapponese, che ha documentato i volti del Giappone dai bambini al teatro, dai villaggi a Hiroshima. L’Italia dal canto suo offrirà un’illuminazione speciale del Colosseo fissata per maggio prossimo, a cura delle artiste Motoko Ishii e Akari Lisa Ishii.

Roma, Firenze, Vicenza e Venezia saranno le sedi itineranti dello spettacolo dedicato al teatro Noh, che manca da circa vent’anni in Italia; una performance di altro genere teatrale, il Bunraku, sarà poi ospitata dall’Istituto giapponese di cultura. Per quanto riguarda il cibo, a Firenze si terranno corsi di cucina italiana e giapponese mentre Roma ospiterà il monaco buddhista Aoe Kakuho per una conferenza sulla cultura alimentare.

Commenti Facebook: