Cattedrale gotica di Barcellona – i monumenti di Barcellona

Uno dei monumenti più apprezzati di Barcellona è la sua Cattedrale, che si erge nel bel mezzo del Quartiere Gotico.

cattedrale-gotica-barcellona

La Cattedrale della Santa Croce e Santa Eulalia, conosciuta più semplicemente come Cattedrale di Barcellona, ​​è la cattedrale gotica e la sede dell’arcivescovo di Barcellona, in Spagna. Questa grande chiesa fu costruita dal 13° al 15° secolo, ma i lavori principalmente si svolsero durante il 14° secolo. Il chiostro, che racchiude il Pozzo delle Oche (Font de les Oques) fu completato nel 1448.

Alla fine del 19° secolo, la Cattedrale di Barcellona si arricchì con una facciata neogotica costruita sopra l’esterno anonimo, comune ai tempi per le chiese catalane. Il tetto si distingue per le sue sculture, con una vasta gamma di animali, sia domestici che mitologici.

La cattedrale è dedicata a Eulalia di Barcellona, ​​co-patrona della città, ​​una giovane vergine che, secondo la tradizione cattolica, subì il martirio in epoca romana. La leggenda narra che fu esposta nuda sulla pubblica piazza e una nevicata miracolosa a metà primavera copriva la sua nudità. I romani infuriati la misero in un barile con dei coltelli al suo interno e venne fatta rotolare lungo una strada (secondo la tradizione, quella che ora si chiama Baixada de Santa Eulalia). Il corpo di Santa Eulalia è sepolto nella cripta della cattedrale.

Oltre ai Santi Eulalia e Olegarius, la cattedrale contiene le tombe di San Raimondo di Penyafort, del conte Raimondo Berenguer I e della sua terza moglie Almodis de la Marche, così come dei vescovi Berenguer de Palou II, Salvador Casañas y Pages, e Arnau de Gurb, che è sepolto nella cappella di Santa Llúcia che aveva costruito durante gli anni della sua vita.

La Cattedrale Gotica attuale fu costruita sulle fondamenta delle chiese precedenti, i lavori iniziarono il ​​1 maggio 1298, quando Giacomo II il Giusto era re d’Aragona e Bernat Pelegri era vescovo di Barcellona. La chiesa è stata costruita a partire est a ovest, con la semplice facciata sul lato ovest completata nel 1417. Il chiostro è stato completato nel 1448, rendendo la durata totale della costruzione di 150 anni. Nel tardo 19° secolo, Miguel Girona i Agrafel si offrì per completare la facciata neo-gotica e la torre centrale, ispirato dal disegno originale del 15° secolo preparato dal maestro Carlì e riordinato e ridisegnato dall’architetto Josep Mestres. Il lavoro fu completato nel 1913 dai figli di Girona.

Commenti Facebook: