Enna – Castello di Lombardia e Torre di Federico II

14 ottobre, 2018 di redazionestampa

La città di Enna ospita un meraviglioso Castello di Lombardia che insieme alla Torre di Federico II rappresenta il principale simbolo architettonico per gli ennesi.

Il castello fu eretto su un santuario pre-esistente, dedicato al culto della dea Cerere, che in epoca normanna si trasformò per lasciare spazio all’imponente architettura.
Il suo nome lo si deve ai fanti lombardi che occuparono il castello dopo che in questo vi aveva risieduto la regina moglie di Ruggero I di Sicilia, Adelaide del Monferrato.

La Torre Pisana è quella che risulta meglio conservata rispetto alla ventina iniziale di torrette. Un luogo magnifico che domina tutto il paesaggio circostante e la vallata attorno alla città di Enna.
La vista dal Castello di Lombardia spazia infatti dall’Etna fino alle Madonie, rendendo visibile anche il Lago di Pergusa e gran parte della Sicilia orientale.

Non troppo distante dal castello sorge ancora oggi la Rocca di Cerere, un luogo di culto antico che conserva ancora oggi l’ara sacrificale.
La Torre di Federico, altro simbolo della città, invece, fa parte del complesso militare che prende il nome di Castello Vecchio.
In epoca medievale, la torre rappresentava parte integrante del sistema difensivo del castello stesso.

Il collegamento tra le due strutture era reso possibile da una galleria sottostante la città che attualmente è chiusa per ragioni di sicurezza.
Ventisette metri, forma ottagonale, la torre ha due sale molto ampie suddivise in due diversi piani, soffitti a volta e elementi di architettura normanna ed uno spazio alberato che oggi è un bellissimo parco pubblico.

Commenti Facebook: