Dalla spiaggia alle verdi colline del golfo del Tigullio: Sestri Levante

7 settembre, 2018 di Elisa Volia1euro.it

Sestri Levante la “città dei due mari”, così viene identificata la cittadina affacciata sul golfo del Tigullio in quanto il centro storico che sorge su un isolotto collegato alla terraferma solo da una striscia di terra, si affaccia su due baie, una più bella dell’altra: quella del Silenzio e quella delle Favole.

La storia ha visto la cittadina avere un ruolo importante per gli scambi via mare che avvenivano sotto la Repubblica di Genova, che si possono notare anche dalla presenza di eleganti palazzi e numerose chiese come quella di San Nicolò dell’Isola, la basilica di Santa Maria di Nazareth, il palazzo Durazzo Pallavicino che è uno degli edifici simbolo di Sestri Levante per merito della sua facciata rosa e della fontana posta davanti l’entrata.

Il Ponte di Riva Trigoso è un esempio di modernità nella città di Sestri, costruito nel 2017, permette di passare facilmente il torrente Petronio a piedi e in auto. Nella provincia di Genova molti sono gli omaggi a Cristoforo Colombo, infatti, a Sestri è presente la “Vela per Colombo”.
Una visita va fatta a Punta Manara da dove si apre una vista mozzafiato sul golfo del Tigullio circondato dal verde delle colline.

La Baia del Silenzio e quella delle Favole sono belle e uniche, quelle delle Favole si chiama così per via dello scrittore della Sirenetta Hans Christian Andersen. Anche le spiagge di Riva Trigoso e il lungomare Descalzo meritano una visita, mentre chi ha voglia di spostarsi può provare la sabbia della splendida Cavi di Lavagna.

Non solo mare: Sestri Levante offre un entroterra verde e rigoglioso, ideale per chi ama il trekking e perfetto per un pomeriggio diverso dopo una mattinata in spiaggia. In particolare la zona Val Pretonio, raggiungibile anche dal paese di Moneglia, consente di camminare fra ulivi e castagni e gustare i sapori del luogo nei locali a fondovalle.

Commenti Facebook: