Alla scoperta della Regione Molise

4 settembre, 2018 di Elisa Volia1euro.it

Situato nell’Italia centro-meridionale, il Molise si estende dall’appennino, che lo ricopre per la maggior parte, all’Adriatico. Questa Regione ancora sconosciuta agli occhi dei viaggiatori ha saputo conservare nel tempo antiche tradizioni, custodire tesori artistici e naturali e una gastronomia legata ai frutti che la terra molisana dona alle sapiente mani dei contadini che la coltivano.

Visitando questa piccola regione, la seconda più piccola dopo la Val d’Aosta, avrai una sensazione di scoperta. Il territorio per lo più montuoso e collinare è solcato dai tipici “tratturi”, percorsi storici utilizzati per la transumanza dall’Abruzzo alla Puglia.
Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise rivela inaspettati magnifici paesaggi, mentre le numerose riserve naturali proteggono le specie vegetali e animali tipiche di questa area.

Per gli amanti della neve due sono i punti di riferimento invernali, Capracotta e Campitello Matese, due rinomate e moderne stazioni sciistiche dove si possono ancora vedere scenari di natura incontaminata.

I 35km di litorale bagnato dal Mar Adriatico presenta spiagge sabbiose immerse nella vegetazione mediterranea e da un mare pulito che è stato classificato con la Bandiera Blu. Il centro balneare più importante è Termoli.

La storia millenaria può essere scoperta visitando posti come Agnone, Bojano, Campobasso, Venafro o Isernia, infatti, queste sono ricche di siti archeologici, abazzie, castelli e piccoli borghi sparsi sul territorio.

La sopravvivenza di usi e tradizioni, di attività artigianali e antichi mestieri altrove scomparsi è una caratteristica unica della regione, che rende il Molise un “piccolo mondo antico”.

Commenti Facebook: