La compagnia Ryanair chiede la limitazione della vendita di alcolici negli aeroporti

28 Giugno 2018

Dopo un episodio avvenuto poco tempo fa che ha costretto ad atterrare un aereo della compagnia Ryanair a causa di 3 passeggeri ubriachi che hanno iniziato a comportarsi in modo molesto a bordo. Il volo era diretto da Dublino a Ibiza ma è dovuto atterrare a Parigi dove sono stati fatti scendere e successivamente arrestate le 3 persone ubriache.

La compagnia per evitare nuovamente l’accaduto ha chiesto la limitazione a 2 drink per passeggero e che non vengano somministrati prima delle ore 10 del mattino. Questa iniziativa è stata proposta dalla compagnia a tutti i bar dei vari scali internazionale.

La compagnia ha dichiarato che è bene evitare che le persone salgano a bordo ubriache poiché potrebbero causare inconvenienti spiacevoli agli altri passeggeri.
La compagnia ha anche precisato che le quantità di alcool vendute a bordo dei propri vettori sono esigue per via dei voli a corto raggio.

D’altro canto un portavoce all’aeroporto di Dublino ha dichiarato che introdurre questa restrizione per colpa di una piccolissima minoranza sarebbe intollerabile per tutti gli altri passeggeri che consumano abitualmente alcolici.

Seguiremo gli sviluppi di questa vicenda.